sabato 9 novembre 2019

L’ACCERCHIAMENTO


Domenica XXXII T.O. (Anno C)
 Guerra del Rogue River(1855-56)
Avete presente quei film western dove i coloni in carovana vengono improvvisamente attaccati dagli indiani o, comunque, da nemici in numero superiore? Per difendersi si dispongono a cerchio riparandosi dietro ai carri e comincia il carosello, finché non arrivano i rinforzi a toglierli dai guai, ma non sempre, purtroppo con la vittoria dei buoni. Ecco, a me sembra di essere in quelle condizioni: accerchiato da nemici che improvvisamente hanno deciso che la mia vita deve cambiare. Devo cominciare a ritenere non più valide certe convinzioni come la famiglia, formata da un uomo e una donna. Se non sei d’accordo gli attacchi saranno spietati ed infatti arrivano le frecce della parificazione per i matrimoni omo, della logica democratica del divorzio, della legalizzazione dell’aborto, dell’educazione gender, della procreazione artificiale, dell’affitto dell’utero, della soppressione dei più deboli con l’eutanasia e altri dardi cui l’immaginazione non riesce a star dietro.

sabato 2 novembre 2019

NELLA CASA, LA VITA


Domenica XXXI  T.O. (Anno C)
Guidami innanzi, oscura è la notte, lontano sono da casa (Jphn Henry Newman).
E’ una preghiera rivolta al Signore affinché lo sappia condurre attraverso il tempo, rocce e precipizi, montagne e deserti, attraverso sentieri sconosciuti. Dove verrà condotto, se non verso casa. Perché Gesù ci vuole in casa, nella sua casa che di volta in volta è la Chiesa, la nostra vita, il nostro cuore:
“…Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature.” (dal Salmo 144).Nessuno è escluso, tutti possono e devono trovare un posto dove posare il capo e quel posto è la casa, è la famiglia. Qui Lui è presente nell’intimità dei coniugi, che lo hanno chiamato, un po' come Zaccheo, con il Sacramento del Matrimonio.